Home » Chi siamo

Chi siamo

APOSTROFO EDITORE

 

Lo staff di Apostrofo è formato da persone qualificate:

                       direttore editoriale                  Dante Fazzi
                             
segreteria artistica                  Graziella Borgna
                             editor                                      Primula Bazzani 
                             editor                                      Lorenzo Marra 

                             progetto grafico                      Marco Borgna
                             direttore resp. LIBRARSI      Analisa Casali
                             consulente letterario               Carmen Fazzi                            

                             consulente letterario               Erminio Morenghi

                             critico letterario                      Claudio Ardigò
 

 Il nostro lavoro consiste in :
 

 

        Lettura del manoscritto da parte dei collaboratori e/o editor.       
  
Correzione delle bozze prima e dopo il consenso dell’autore.   
  
Impaginazione e studio della pubblicazione.
   Registrazione della pubblicazione con il codice internazionale ISBN a barre.
   Stampa del libro con i criteri più moderni. 
   Pubblicizazione del volume nel nostro sito, sul periodico LIBRARSI e con recensioni

          su giornali.
   Creazione di eventi per dare visibilità al libro e all’autore.      
  
Distribuzione del libro nei canali nazionali, librerie e siti internet.  


GRAZIELLA BORGNA

GRAZIELLA BORGNA - apostrofo editore
Graziella Borgna, proviene da una famiglia di artisti. Nata a Liegi ( Belgio ), con la famiglia si trasferisce in Egitto per quattro anni e successivamente in Italia a Taranto dove si diploma in canto e contemporaneamente inizia a dedicarsi alla scultura, frequentando alcuni laboratori. Inizialmente scolpisce solo con martello e scalpello alla maniera antica, poi spronata dai risultati e dagli apprezzamenti lusinghieri, attrezza il suo laboratorio. Nel 1979 vince il 1° premio città di Matera con una scultura in marmo di Carrara. Lavora spesso direttamente, senza bozzetti preparatori.
Da subito comprende che osservando attentamente un blocco di marmo, non squadrato, contiene già un'idea. Per il traforo nel marmo si ispira a elementi particolarmente amati: la trasparenza degli alberi in controluce, il pizzo, l’arte araba.

DANTE FAZZI

DANTE FAZZI - apostrofo editore

Dante Fazzi vive in provincia di Cremona. A vent’anni, con altri studenti fonda Il Marchio, un foglio di attualità, cultura e costume. Dal 1980 al 1993 è corrispondente per il quotidiano La Provincia di Cremona. Assessore nel 1988 e due volte sindaco ( 1993 e 1997 ) per il Comune di Pieve San Giacomo. Ha pubblicato Undicimila giorni bianco-azzurri ( 1984 ), Pieve San Giacomo e la sua storia ( 1995 ), Michetta ( 2009 ), ha curato la pubblicazione de Il diario di don Gioacchino Bonvicini (1849-1929 ) ( 2012 ), ha pubblicato Figlio di nessunio ( 2014 ) nella collana Enigma,L'ombra di Maccastorna ( 2015 ).